TRA EMERGENZA E RICOSTRUZIONE180525convegnoromasala


Si è svolto Il 25 maggio 2018, a Roma,  il convegno organizzato dal Coordinamento dei Comitati ed al quale hanno partecipato tutte le forze politiche (18 tra senatori e deputati), i sindacati, Confindustria, la Protezione civile, gli Uffici speciali per la ricostruzione, gli ordini dei commercialisti,ingegneri,architetti, il vescovo di Rieti, il presidente della commissione sisma ed ovviamente i Comitati dei terremotati in nutrita rappresentanza.

Sono state rappresentate situazioni reali, quotidianamente vissute dai terremotati ed è stato chiesto sia di dar seguito a quanto promessoci da Salvini e Di Maio (in quanto oggi al governo) nel contratto con i terremotati siglato prima delle elezioni, sia di instituire dei tavoli di lavoro/commissioni che si occuperanno di :
LAVORO 
I terremotati dovranno essere protagonisti nell’attività di ricostruzione grazie al coinvolgimento diretto e a sgravi fiscali per aziende che assumono persone colpite dal sisma. Reddito di cratere per il sostegno a chi non ha lavoro.
RICOSTRUZIONE
norme, sburocratizzazione, coinvolgimento territori
RIDUZIONE/ BLOCCO PRESSIONE FISCALE : finchè non saremo messi nelle condizioni di produrre non potremo pagare alcuna tassa o bolletta
ASPETTO PSICOLOGICO SISMA
anziani, bambini ma anche e soprattutto per chi ha avuto perdite di vite in famiglia
COMPLETARE PROCESSO SANATORIA PRESUNTI ABUSI
sia per coloro che hanno costruito una soluzione abitativa di emergenza a proprie spese e sul proprio territorio garantendone la rimozione a fine utilizzo, sia per chi ha tanto piccole quanto vecchie difformità  ediluzie che stanno, ad oggi, bloccando l’approvazione delle pratiche

Abbiamo parlato chiaro e dobbiamo dire che abbiamo ricevuto risposte altrettanto chiare.
Tutte le parti hanno accettato di essere coinvolte in questa piattaforma operativa che deve porre fine a parole e promesse e portare a casa FATTI CONCRETI, necessari per risollevare le sorti delle nostre terre, il nostro lavoro, la nostra psiche e la nostra economia .180525convegnoromaItalo

ArquataFutura ha partecipato ed il Presidente dell’associazione, Dr.Italo paolini, è  intervenuto  evidenziando, la necessità , per le zone più colpite del cratere, di mantenere e potenziare (migliorare e innovare rispetto alla situazione pre-sisma) i servizi fondamentali per le popolazioni, pena il rapido e definitivo spopolamento. In particolare servizi scolastici (no a soluzioni pluriclasse), sociali, sanitari (concetto di sussidiarietà  e potenziamento del livello globale di servizi sanitari territoriali  tra i comuni montani), turistici (economia legata ai non residenti ai quali deve essere assicurata una logistica che consenta di continuare a vivere i nostri territori).

Non si possono legare i servizi ai numeri della popolazione ma bisogna scommettere e investire sulla ripresa di queste aree che rappresentano una Importante  fetta del centro Italia distrutto.

.
 

180525convegnoromaGIULIA

Particolarmente toccante è stato l’intervento di  Fabio e Michela,  genitori della piccola Giulia Rinaldo, vittima, a Pescara del Tronto, del terremoto del 24 agosto 2016.

Disponibili alcuni audio relativi ad alcuni interventi al congresso.

 

 

logofrazioni
email
facebook